info@myr.it
0363.335687

La Gestione dei Rischi Operativi e Strategici di Fornitura

La Gestione dei Rischi Operativi e Strategici di Fornitura

La gestione dei rischi è veramente un’opportunità per le nostre organizzazioni!

Crea l’opportunità di mettere ordine in processi che si trascinano da anni, con la consapevolezza che non sono più adeguati, ma per i quali si rimanda continuamente nel tempo la verifica puntuale e la ristrutturazione delle attività.

Classificare i rischi logistici e di fornitura ci può aiutare a creare dei cluster omogenei, da trattare con logiche simili, e per i quali associare responsabilità e owner coerenti.

Occorre poi individuare le interdipendenze tra i diversi fattori di rischio, in quanto spesso sono correlati tra loro. Ci sono metodologie più o meno complesse, adattabili alle dimensioni dell’azienda e alle risorse disponibili. Nel secondo modulo formativo del percorso strutturato con Carolina Benaglio abbiamo selezionato un metodo scalabile e applicabile in diverse realtà.

Un approccio per processi ci può aiutare ad individuare i rischi seguendo il flusso dei processi, rispondendo più volte alla domanda: “qui cosa potrebbe andare male?”

Tra i rischi più ricorrenti evidenziamo quelli collegati direttamente alla profittabilità d’impresa, tra i quali emergono i rischi di impatto della variabilità dei costi delle materie prime e la volatilità dei cambi valute, sia proiettati sugli acquisti sia sulle vendite aziendali.

Ci sono tecniche utili a stemperare il rischio delle variazione costi materie prime. Un approfondimento su questi temi ha poi positivo effetto collaterale, che è quello di approfondire meglio le dinamiche alla base delle mutazioni del mercato, aumentando anche l’efficacia negoziale.

Siamo in grado di misurare il nostro fattore di esposizione a questi rischi? Abbiamo consapevolezza del potenziale impatto? Pensiamo che siano fattori esogeni che dobbiamo subire senza possibilità di intervento?

Non sono fattori ingovernabili! Sono fattori che possono essere messi sotto controllo ed è possibile mitigarne in modo efficace l’influenza sui costi e marginalità.

Autore: Claudio Bruggi

Leave a Reply